Unione Ex Convittori Real Collegio Carlo Alberto

Unione Ex Convittori Real Collegio Carlo Alberto

Menu




27 Maggio 2007 - Il nostro Raduno

 

Molti l'hanno voluto definire il Raduno della svolta e lo è stato davvero.
Questo resoconto e rivolto principalmente a tutti gli Ex-Convittori che non hanno potuto, o voluto, essere presenti.
Nessuna rivoluzione ma tante le novita, tenacemente perseguite per inserire l'Unione Ex-Convittori in un contesto in rapida evoluzione, con scenari rinnovati e tutti da considerare ed adottare per un futuro pili aderente alla realtà.
La fotografia dei partecipanti fa risaltare la più evidente delle innovazioni: la presenza delle signore - mogli, figlie, compagne - che tutte, nessuna esclusa, hanno apprezzato questa novità e tutto ciò che le ha riguardate.
Ma seguiamo l'ordine del programma: l'arrivo al nostro Real Collegio, l'omaggio alia cappella dei PP. Bamabiti, alle lapidi degli Ex-Convittori caduti in tutte le guerre, la S.Messa - con il ricordo degli Ex che ci hanno lasciato - e lo scoprimento della targa dedicata al M.P.R. Arturo M. Piombino, grande maestro di spiritualita e vita - oltre che Rettore e professore - per tanti di noi.
II percorso della giomata - magistralmente curato da Mario Tovo - ha poi portato le signore, attraverso camerate, corridoi e musei, a conoscere - sotto la guida della dott.sa Trinchero e di Renato Grilletto - la realtà del passato (compresa la proiezione di uno spezzone di film "Fuga in Francia", girato alla fine degli anni '40) ed il futuro del nostro Real Collegio.
Gli Ex-Convittori invece hanno partecipato all'Assemblea, quest'anno articolata in due tempi distinti ma coincidenti per il futuro dell'Unione e questa dopo il saluto alle autorita presenti. II primo, nel quale il Prof. Marinacci ha presentato la "nuova" struttura educativa del collegio, voluta dalla Fondazione San Paolo che l'ha in gestione e poi l'illustrazione, da parte del Prof. Sabadini dell 'Universita degli Studi di Milano, dell'Osservatorio Geodinamico che, inserendosi in un circuito intemazionale, vede la nostra Unione diventare compartecipe - attraverso la donazione delle apparecchiature sismografiche - del progetto.
Nel secondo tempo, l'Assemblea vera e propria con le relazioni del Presidente Montanari sull'attivitl dell'Unione (riportata quì di seguito), del V. Presidente vicario Rivolo, sui progetti in atto con la Fondazione e la Pro Loco (anche questa riportata a parte) ed infine del Segretario-economo Costa, sui bilancio e le non indifferenti problematiche relative.
Non ultimo il ricordo del Presidente Onorario Fedele Carello, alla presenza del figlio Ettore, che ha espresso la sua commozione per la partecipazione dell'Unione.
Tutte approvate le relazioni, così come la proposta di riconoscere al Presidente della Fondazione Prof. Domenico Siniscalco la qualifica di Socio Onorario dell'Unione, la composizione del Consiglio 2007-2009 e la borsa di studio dell'Unione per un "allievo" del nuovo indirizzo educativo del Collegio.
Ovviamente dopo le dovute risposte ai chiarimenti richiesti dai numerosi soci pre senti. In conclusione la confenna di Alberto Montanari a Presidente e di Rivolo a V. Presidente vicario.
A seguire la fotografia nel cortile principale, il ricco aperitivo nell'atrio del Rettorato ed il pranzo in Sala Gialla - curato dall'Ex-convittore Rovida - veramente di tono, qualita e soddisfazione. I saluti a chiudere e l'arrivederci al 2009.
La cronaca potra sembrare scarna, ma tanti i momenti, i ricordi, gli incontri, gli scambi di idee, di progetti, le proposte. Non ci resta che metterle in atto!
Infatti l'Unione Ex-Convittori del Real Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, in questi incontri biennali trova - anzi rinnova - le ragioni che sono alla base della sua vita e la volontà di continuare nel programma sancito dal suo statuto con l'impegno di chi - socio sostenitore o effettivo che sia - vi si dedica.

Aldo Sommi


Relazione del Presidente

Prima di iniziare la relazione sull' attivita della nostra Unione desidero porgere un riconoscente saluto alla Casa Barnabitica oggi rappresentata dal Superiore P. Brambilla a cui passero la parola per un Suo saluto all' Assemblea. Un riconoscente saluto anche alla Fondazione Collegio Carlo Alberto che ci consente di ritrovarci nel nostro Collegio ed oggi rappresentata dal Prof. Marinacci. Un saluto ai Principi degli Studi presenti, Rivolo e Serra e un saluto a Voi tutti.
Non posso esimenni anche di ricordare ancora una volta un nostro Presidente Onorario che ci ha recentemente lasciato:
il Principe degli Studi Fedele Carello e non posso non sottolineare il Suo attaccamento al Collegio tanto che nel suo annuncio ha voluto che fosse scritto "Ex-Convittore del Real Collegio Carlo Alberto" e non i titoli della Sua notaattivita industriale. Egli ha chiaramente indicato che l'Unione Ex-Convittori e fatta di orgoglio, di partecipazione, di attivita volontaria, di progettualita nello spirito della fonnazione avuta in collegio. Percio sara sempre vivo il Suo esempio ed il Suo ricordo.
Cari amici Ex-Convittori carlo albertini, ci troviamo oggi nel nostro Collegio, con lo stesso spirito di amicizia, per vivere un momenta di ricordo delia nostra infanzia, insieme ai compagni di scuola. Questa volta abbiamo voluto anche le nostre signore, molte delle quali hanno sentito parlare del collegio ma non I'avevano mai visto. Oggi stanno vedendo dove i loro mariti hanno vissuto vari anni della loro infanzia e dove sono stati formati e come vivevano e conosceranno anche la nuova realta del Real Collegio.
I nostri momenti di incontro e amicizia non avvengono solo in occasione dei Raduni nazionali ma anche negli incontri di classe organizzati dai fiduciari di zona: Schinina, Poletti, Morabito, Montena, Lorenzon, Bianco, Straneo, Orlandi, Affer, che desidero ringraziare a nome del Direttivo per la loro attivita, spronandoli a continuare. I resoconti e Ie fotografie di questi incontri li troverete sempre sia sui notiziario che sul sito Internet.
II Raduno Nazionale, che avviene ogni due anni, è importante per ritrovarci tutti insieme nel nostro vecchio Collegio anche per fare il punto sui programmi dell'Unione. La nostra Unione infatti, per volonta espressa dal Direttivo e approvata dall'Assemblea, non si limita a vivere solo di ricordi seppur preziosi ma e proiettata nel futuro con iniziative da una parte atte alla tutela del patrimonio artistico-culturale del Real Collegio - esempio ne sono il progetto con la donazione dell'attrezzatura
tecnica per la riattivazione dell'Osservatorio Geodinamico del Collegio, che verra intitolato a P. Boddaert, la cui importanza e stata sintetizzata dal Prof. Sabadini dell'Universita degli Studi di Milano - nonche il progetto, ancora in atto con la Pro Loco di Moncalieri, per l'anagrafe di quasi cinquemila Ex-Convittori e PP. Barnabiti che si sono avvicendati negli anni e sui quale Rivolo vi informerà sul punto di realizzazione.
In occasione poi dei cent' anni dalla nascita di P.Arturo M. Piombino, che tutti noi abbiamo conosciuto, ammirando la Sua profonda spiritualità, abbiamo voluto lasciare una traccia con la targa-ricordo che abbiamo oggi scoperto nella Cappella.
Tutto ciò, come ben sapete, e stato finanziato con i fondi della donazione dell'Ex-Convittore Malachia Rovaris, fondi che sono stati stanziati nella loro totalità e che verranno erogati nel momento in cui si saranno verificate le condizioni previste.
Pertanto, al fine di ricostruire le risorse finanziarie dell'Unione, il Consiglio Direttivo - da quest'anno - ha dovuto attuare quanto già approvato dall'ultima Assemblea 2005 e cioè l'istituzione di una quota annuale di partecipazione all'Unione (l00 euro) per far fronte alle spese di segreteria in ordine a conispondenza, sito Internet, necrologi.
Telefono ed altro sono offerti da Costa, mentre il bollettino e totalmente sponsorizzato da Dario Osella!
Ma principalmente, tale contributo servira per finanziare iniziative che venanno proposte dal Direttivo e che, se approvate, hanno un costo economico. Ripeto: la nostra Unione non deve vivere solo di ricordi ma deve dimostrarsi viva ed attenta con iniziative in sinergia con la Fondazione Collegio Carlo Alberto ed i suoi programmi. La Fondazione, nel suo 444° anno di vita, il 26 gennaio ha invitato la nostra Unione a presenziare all'assemblea del "Preconsuntivo 2006 delle attivita istituzionali e linee programmatiche 2007". Quest'anno hanno presentato il progetto "Collegio Carlo Alberto" che avete avuto modo anche voi di vedere nella prima patte delia nostra assemblea, illustrato dal Prof. Marinacci. In tale occasione ho avuto anche un breve incontro con il Prof. Domenico Siniscalco, Presidente della Fondazione, il quale ha ribadito la volonta della Fondazione di avvalersi della collaborazione dell'Unione per salvaguardare, tutelare la storicita del Real Collegio, che deve diventare un fiore all'occhiello della formazione pre e post-universitaria e quindi la nostra Unione pua essere proponente e partecipe
di un progetto che avra un indubbio successo nel futuro della fonnazione universitaria.
Da un Collegio che non ha piu convittori continueranno ad uscire persone che porteranno nel mondo la cultura appresa tra le mura del nostro Collegio.
Significativa delia continuita ideale del Collegio, nella realtà nuova, e anche l'istituzione delia "Carlo Alberto Medal" che viene annualmente assegnata ad un economista sotto i quarant'anni, di fama internazionale e scelto tra oltre 400 economisti di tutto il mondo - e cia rappresenta la continuazione ideale del nostro Principe degli Studi - senza fare un ritr'atto ma iniziando una galleria fotografica dei vincitori. II primo di questi sara premiato a giugno, qui in Collegio, dove tena una relazione ed e il Prof. Nicola Persico, professore della New York University, nipote dell'Ex-Convittore del Real Collegio Giuseppe De Sarzana, anni '30.
Inoltre e volonta delia Fondazione Collegio Carlo Alberto di dare vita ad una Associazione dei nuovi allievi del Collegio, la quale continuera idealmente la nostra attività quando l'ultimo degli Ex-Convittori passera il testimone, ovviamente il piu tardi possibile.
Ecco, amici carloalbertini, in breve sintesi quanta la nostra Unione ha fatto e sta facendo con spirito di puro volontariato da parte del Consiglio e con la vostra partecipazione. Consiglio che voglio oggi ringraziare per la sua opera e passione. Grazie Rivolo, per come stai seguendo i progetti, grazie Tosi per la tua fedele partecipazione, grazie Costa almeno tre volte per il peso che sopporti con la Segretetia, per la Tesoreria e per l'entusiasmo propositivo che metti nel tuo lavoro, grazie Sommi preziosa memoria storica dell'Unione, grazie Versino organizzatore degli incontri mensili, grazie Maciotta che reggi i rapporti con la Casa Bamabitica, grazie Vittorio Pozzi e Pallavicino per le consulenze legali e fiscali fornite, grazie ai giovani consiglieli rampanti Palmisano, Orlandi, Gamba che oltre a seguire i progetti informatici sono anche il futuro delia nost:ra Unione.
Un grazie particolare poi a Mario Tovo grande organizzatore di questa nostro odiemo Raduno.
Ed infine grazie a tutti Voi che siete venuti e per l'attenzione che mi avete riservato.
Arrivederci al 2009!

Alberto Montanari


Relazione del Vice-Presidente

Amici Ex-Convittori, ecco la situazione dei progetti dell'Unione:

  1. Osservatorio sismologico
    La convenzione preliminare (denominata Protocollo di intesa) che apre la strada al ripristino dell'osservatorio sismologico dei locali storici del RCCA, non appena le condizioni dei lavori di ristrutturazione 10 permetteranno, è stata messa a punto con il consenso delle parti interessate. Si attende l' ok definitivo da parte dell'Universita di Milano per la firma.
  2. Borsa di studio per it Progetto "Allievi del Carlo Alberto"
    L'Assemblea approvando 10 stanziamento di euro 5000 da erogarsi a un allievo partecipante al Progetto, con residenza fuori provincia di Torino, e che scelga un indirizzo di studi compatibile con il bando della Fondazione e con orientamento ai problemi economici di responsabilita sociale, prosegue nel suo disegno di collaborazione con la Fondazione S. Paolo.
  3. Repertorio storico Convittori del Real Collegio
    Vengono presentati i risultati delia prima parte del progetto, costituito dalla realizzazione di un Data Base di circa 4.000 Ex-Convittori e relative elaborazioni statistiche che contribuiscono ad illustrare la storia del Real Collegio. La presentazione verrà ripetuta presso la Pro Loco, che I'Unione Ex-Convittori ringrazia per la collaborazione e l'entusiasmo con cui ha reso possibile la realizzazione del progetto. Dopo la revisione finale e il completamento di alcuni dati e la presentazione, i dati ricavabili dal Data Base venanno resi disponibili su richiesta a tutti i nostri soci.
    Grazie per l'attenzione, noi continueremo a tenervi informati.

Pier Franco Rivolo



LEGGI LE ALTRE NOVITA':